Dal Mondo

“Perché è stato rilasciato benché si sapesse che era un pericoloso estremista?”. Questa la domanda che apre, questa mattina, tutti i siti dei media britannici. Aveva, infatti, completato soltanto metà della sua condanna a tre anni e quattro mesi per propaganda di materiale terroristico, l’uomo responsabile, ieri, di almeno tre accoltellamenti, nel quartiere londinese di Streatham.

I responsabili di Parlamento, Commissione e Consiglio europeo - David Sassoli, Ursula von der Leyen e Charles Michel hanno firmato ieri un messaggio rivolto ai cittadini europei e britannici nel giorno del Brexit. "Giornata di riflessione e di emozioni contrastanti. Dobbiamo guardare al futuro e costruire un nuovo partenariato tra amici di lunga data"

In una lettera al quotidiano “The Independent”, pubblicata ieri, 14 eccellenze, tra ex ambasciatori, procuratori generali, ex deputati e speaker della Knesset, membri di Accademie e vincitori dei premi Israel e Emet per l’arte, la scienza e la cultura, affermano la loro “opposizione di principio al piano dell’amministrazione Trump per il conflitto israelo-palestinese”

Continuano ad aumentare nel mondo contagi e vittime da coronavirus mentre l'Oms definisce l'infezione un'emergenza sanitaria globale e il governo italiano dichiara per la prima volta lo stato d’emergenza per rischi sanitari. La situazione è preoccupante, dice l'esperto, già presidente dell'Istituto superiore di sanità, "ma il virus, benché facilmente trasmissibile, non ha un alto tasso di letalità e il nostro Paese è ben attrezzato per fronteggiare l'emergenza"

Assolto. Il cardinale Philippe Barbarin è stato assolto dalla Corte d’appello di Lione. Condannato a sei mesi di carcere con la condizionale dal Tribunale penale di Lione per una omessa denuncia di violenza sessuale su minori, gli avvocati del cardinale Philippe Barbarin avevano presentato un ricorso sulla sentenza di primo grado

La paura del contagio, l’incertezza su quanto viene pubblicamente detto, la preghiera a San Rocco, il santo più invocato nel Medioevo, protettore in caso di epidemie. Viaggio tra le comunità cattoliche di Hong Kong e Macao ai tempi del coronavirus: “Il virus crea allarme in tutta la Cina perché ci sono ancora molte incognite che lo circondano: non si capisce come e quanto sia pericoloso e quanto facilmente si diffonda tra le persone, se possa causare polmonite, che in alcuni casi è stata mortale”