Dall'Italia

Un nuovo allerta meteo è stato diffuso poco fa dal servizio Arpae. Si riferisce alla giornata di domani, prevedendo ancora temperature molto basse e rischio ghiaccio.

Nella giornata di domani previste precipitazioni diffuse, con possibilità di nevicate in pianura (nel forlivese) e nella collina romagnola.

La Protezione civile regionale con un bollettino (il 23esimo dell'anno) ha messo la Romagna in allarme giallo.

Tra i rigori dell'inverno e i primi timidi cenni di primavera. Natura spettacolo, con albicocchi in fiore, l’alba vista dal colle di Santa Maria del Monte (Cesena), la zona del Monte Fumaiolo (Verghereto) e il lago Pontini semighiacciato (Bagno di Romagna).

Non è nella scuola l'origine della violenza che sta letteralmente sfigurandole il volto. Gli insegnanti sono in trincea ogni giorno ma il nemico contro cui combattere non è il genitore manesco o il ragazzo indisciplinato. A far chiudere i pugni sono i continui incitamenti al successo a tutti i costi, all'indegnità dello sconfitto, all'individualismo competitivo e cinico, l'ansia soffocante di controllo, l'ingiustizia troppe volte impunita, il veleno dell' “è tutto uguale, una cosa vale l'altra”

Durante la 48ª Settimana sociale dei cattolici italiani, si era alzata forte la richiesta di un lavoro “libero, creativo, partecipativo e solidale” attraverso il quale ogni essere umano può esprimere e accrescere la dignità della propria vita. Un’istanza che non si affievolisce, a maggior ragione alla luce di quanto ogni giorno viene registrato circa la situazione lavorativa e occupazionale di molti italiani. Ne abbiamo parlato con Flavio Felice, che proprio a Cagliari aveva puntato il dito contro “il lavoro che non vogliamo”.

Dieci domande e risposte in vista dell'appuntamento del 4 marzo che vedrà gli elettori italiani chiamati al voto per eleggere i nuovi deputati e senatori della Camera e del Senato

Con una nota diffusa stamane i frati minori cappuccini di San Giovanni Rotondo ricordano Bibi Ballandi, manager musicale e produttore deceduto ieri a 71 anni, quale uomo di fede

Gli incentivi per gli investimenti ci sono, ma le imprese li usano? E se sì, sono utili? Queste le domande alla base di un’indagine di Cna Forlì-Cesena, che ha fatto emergere numeri di tutto rispetto.

Su 2mila imprese interpellate, infatti, lo scorso anno sono stati rilevati investimenti per otto milioni di euro in beni strumentali.

Al 31 dicembre 2017, a Forlì-Cesena, sono circa 9 su 100 le imprese che parlano straniero. In crescita rispetto all’anno precedente. La lingua più parlata è l’albanese e il settore più “straniero” è quello delle costruzioni

La salute a portata di click. Da domani saranno disponibili nuove funzioni per il Fascicolo sanitario elettronico. Si tratta dello strumento che raccoglie tutta la storia clinica di una persona (dai referti delle visite alle prescrizioni farmaceutiche) e di accedere online a tanti servizi, come la prenotazione e il pagamento del ticket sanitario.

Al 31 dicembre scorso, nell’aggregato Romagna (Forlì-Cesena e Rimini), 7 imprese su 100 erano guidati da giovani under 35. Il numero complessivo delle imprese giovanili è in calo, ma crescono nei settori servizi alle imprese e in agricoltura. I dati elaborati dalla Camera di Commercio della Romagna

Al di là delle previsioni sui risultati delle singole forze politiche, quali dinamiche di fondo si possono individuare negli orientamenti dell’elettorato, a questo punto della campagna per le politiche 2018? Il Sir ha intervistato il presidente di Ipsos Italia, Nando Paglioncelli, fra i più noti e autorevoli analisti dell’opinione pubblica italiana.

Riforma della legge sulla cittadinanza, nuove modalità di ingresso in Italia, regolarizzazione su base individuale degli stranieri “radicati”, abrogazione del reato di clandestinità, ampliamento della rete Sprar, valorizzazione e diffusione delle buone pratiche, effettiva partecipazione alla vita democratica. Sono i sette punti del documento programmatico elaborato da 18 tra associazioni ed enti cattolici impegnati a vario titolo nell’ambito delle migrazioni che, in vista delle elezioni del 4 marzo