Dal Mondo

“Abbiamo bisogno che i leader delle Chiese vengano, vedano come vivono le nostre Chiese, parlino con la gente ordinaria in modo che capiscano dal di dentro cosa realmente sta succedendo in Siria”. È l’appello lanciato alle Chiese d’Europa da Mor Aphrem II, patriarca della Chiesa siro-ortodossa, parlando ai giornalisti italiani a Novi Sad.

Le forze speciali a Managua hanno aperto il fuoco contro la manifestazione promossa dalle mamme delle vittime delle repressioni dello scorso aprile. Secondo il Cenidh, il Centro nicaraguense per i diritti umani, le vittime sono state 6, tra cui un ragazzo di 15 anni; i feriti 47. Altra violenza si è registrata nella città di Estelí (4 morti e 32 feriti) e Masaya (un morto). Ieri alcuni feriti sono deceduti e il bilancio è salito a 15 vittime, che portano il bilancio ufficioso di questo mese e mezzo di proteste a 105 morti

"È molto difficile 'normare' un sistema così complesso, che si basa sulla necessità dell’apertura e che è - anche ideologicamente - organizzato per connettere reti", spiega Michele Sorice, ordinario di innovazione democratica e di political sociology alla Luiss “Guido Carli”. E aggiunge: "Non ho mai amato i catastrofismi: non scommetterei mai sul fatto che la tecnologia possa cancellare l’elemento umano"

A quasi un anno dall’avvio del processo di ristrutturazione patrimoniale, il gruppo Trevi trova il cavaliere bianco. Lo ha scritto ieri Milano Finanza. Si tratterebbe di Bain Capital Credit, uno dei tre offerenti che a fine aprile, come anticipato dallo stesso quotidiano, si era fatto avanti per rilevare il controllo del gruppo leader mondiale nell’ingegneria del sottosuolo.

Cardinal Bassetti su politica, corruzione, Ior, “Marcia per la vita” in Nigeria, abusi in Australia, aborto in Irlanda, Policlinico Gemelli

Dalla Striscia di Gaza la testimonianza del parroco, padre Mario Da Silva: "La violenza e l’odio sono generati anche dalla condizione di ingiustizia in cui la popolazione vive. È urgente risolvere al più presto la povertà che mette in ginocchio la popolazione giunta oramai allo stremo per disinnescarne la rabbia. Abbiamo bisogno di cibo, medicine, acqua, energia elettrica, ma abbiamo bisogno anche della preghiera".

Scontri a Gerusalemme, Cei su migranti, clausura, dialogo interreligioso, Papa al Wcc, Ue-Balcani occidentali, Pennisi su legalità