Dal Mondo

Il presidente di Libera illustra una serie di proposte legislative e operative per il contrasto su scala continentale alle mafie e alla criminalità organizzata. Repressione, ma anche prevenzione, educazione e "risveglio delle coscienze". "Dobbiamo puntare sulla corresponsabilità, su comportamenti quotidiani virtuosi, su un’etica incarnata nella vita quotidiana. È il linguaggio della democrazia, il vocabolario del noi".

Il programma comunitario offre ai giovani tra i 18 e i 30 anni l’opportunità di vivere un’esperienza di volontariato tra i due e i dodici mesi in un altro Paese Ue o in alcuni Paesi limitrofi nei settori più diversi: sociale, culturale, ambientale, progetti di integrazione, di inclusione, rivolti a persone disabili o minoranze. "I giovani - spiega Silvia Rapizza, del Ciessevi Milano - non devono spendere un euro perché l’Ue finanzia il percorso". Ragazzi protagonisti, "consapevoli di essere parte dell'Unione europea"

L’eventuale estensione dell’Articolo 50 “dovrebbe essere il più breve possibile ed essere concessa solo nel caso in cui fosse raggiunto, nel corso della prossima settimana, un accordo alla Camera dei Comuni sul trattato di uscita”. Lo ha ribadito il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, nel suo discorso dinanzi ai 28 capi di Stato e di governo Ue, riuniti a Bruxelles.