Dall'Italia

Ridare vita alle aree di montagna e collina dell’Emilia-Romagna, recuperando il patrimonio edilizio esistente nei borghi e nei paesi con l’insediamento di giovani coppie e famiglie. Questo il piano della Regione, presentato oggi in videoconferenza

La preghiera, trasmessa da Tv2000, è stata preceduta dalla simbolica accensione di una lampada dinanzi all’immagine di Maria venerata nel santuario, perché – come ha pregato monsignor Napolioni – “dove c’è incredulità fiorisca la fede, dove c’è disperazione fiorisca la speranza, dove c’è egoismo fiorisca la carità”.