Dalla Chiesa

“Ogni attività – il lavoro e il riposo, la vita familiare e sociale, l’esercizio delle responsabilità politiche, culturali ed economiche – ogni attività, sia piccola sia grande, se vissuta in unione con Gesù e con atteggiamento di amore e di servizio, è occasione per vivere in pienezza il battesimo e la santità evangelica”. Ne è convinto il Papa, che ne ha parlato durante il Regina Coeli di ieri.

Il tema dei giovani è stato al centro del 40° Convegno nazionale delle Caritas diocesane che ha riunito dal 16 al 19 aprile ad Abano Terme (Padova) oltre 600 direttori e operatori di 220 Caritas diocesane. Il bilancio del cardinale Francesco Montenegro, arcivescovo di Agrigento e presidente di Caritas italiana e di mons. Francesco Soddu, direttore di Caritas italiana

Per la prima volta, il 20 aprile, il Papa in una sua visita pastorale in Italia renderà omaggio a un vescovo. Da Alessano, prima tappa del viaggio sulle orme di don Tonino Bello, la testimonianza di Giancarlo Piccinni, presidente della Fondazione che porta il suo nome

Per celebrare il magnifico evento (il Papa emerito compie oggi 91 anni), questa sera in seconda serata su Tv2000 andrà in onda il documentario ‘Benedetto XVI, l’ora della verità’ a cura di Javier Martìnez Brocal e Antonio Oliviè

Le palme e la croce sono la parola discendente di ogni amicizia che sfuma, di ogni amore che non si conserva, di ogni rapporto familiare che si incrina. E noi abbiamo perso il sapere e il sapore dell’aggiustare le cose

Il Papa ha visitato oggi pomeriggio la Casa Circondariale Regina Coeli di Roma per la celebrazione della Messa in Coena Domini, tradizionale inizio del triduo pasquale. Arrivato nel carcere, Francesco ha incontrato i detenuti ammalati in infermeria, prima di presiedere la celebrazione della messa.

Il porporato, segretario generale del Sinodo dei vescovi, ha presentato alla stampa il documento con cui si è concluso il pre-Sinodo, a cui hanno partecipato 300 giovani in Vaticano e 15mila attraverso i social. Aprendo i lavori, lunedì scorso, il Papa si è intrattenuto con i protagonisti dell'iniziativa per tre ore e mezza. 

Dopo la promulgazione, il 6 marzo scorso, del decreto della Congregazione per le cause dei santi che riconosce il miracolo attribuito ai beati Oscar Arnulfo Romero e Papa Paolo VI, si attende ora la data e il luogo della canonizzazione. Alla vigilia del martirio in odium fidei dell'arcivescovo di San Salvador (24 marzo 1980), parla il cardinale Gregorio Rosa Chávez, amico e collaboratore di monsignor Romero.